PORTA L’AUTO DOVE VUOI, L’ASSICURAZIONE NON PUÒ OBBLIGARTI!

La tua assicurazione ti ha obbligato o vuole obbligarti a riparare l’auto presso le carrozzerie convenzionate? Ti hanno detto che puoi portare l’auto dove vuoi ma che questo ti penalizzerà ai fini del risarcimento mentre portarla nelle carrozzerie da loro consigliate ti farà godere di uno sconto significativo? Beh, liberi ovviamente di ascoltare i vostri assicuratori, ma sappiate che legalmente non devono né possono obbligarvi né penalizzarvi se decidete di riparare la vostra auto nella vostra carrozzeria di fiducia!

LA STORIA

Tutto comincia qualche anno fa, quando le assicurazioni auto decidono che le carrozzerie e chi vi lavora godono di troppa libertà nel lavorare e cominciano a studiare un modo per poter gestire da dentro l’operato dei carrozzieri.

Detto fatto, la soluzione più idonea – per gli assicuratori ovviamente! – consiste nel tentare i carrozzieri stipulando delle convenzioni per cui loro mandano dalla Carrozzeria ‘Caio’ i clienti che aprono presso loro un sinistro e Caio non può che essere contento per l’incremento del volume di lavoro inevitabile… tutto bello vero? Peccato, però, che come in tutte le cose c’è il rovescio della medaglia e le assicurazioni non mandano certo clienti da Caio senza riceverne un qualche tornaconto. Quale? Tra poco ci arriviamo…

LE LEGGI

Prima di passare al nocciolo diamo un rapido sguardo alle leggi e regolamentazioni in materia di Assicurazione Auto…

Negli ultimi anni proprio su pressione delle lobbies assicuratrici i vari governi hanno proposto decreti che potessero agevolare – tra le altre cose – le convenzioni Assicurazione-Carrozzeria di cui parlavamo poco sopra.

Anzitempo toccò al Governo Monti che presentò il DDL “SalvaItalia” contenente fra le altre cose già le richieste delle Assicurazioni che vedremo riproposte più avanti: in sostanza – ciò che a noi più interessa – la possibilità di obbligare il cliente a riparare l’auto dove dice la compagnia assicuratrice.

Poi fu il turno del Governo Letta. Cambiano gli interpreti e i nomi, non la sostanza. Il DDL Destinazione Italia è un rimaneggiamento del SalvaItalia – come spesso succede – con alcune varianti ma non sul punto che più stava e sta a cuore alle Assicurazioni: risarcire il meno possibile al cliente, costringere le carrozzerie a lavorare secondo le regole, tariffari e orari imposti da loro.

Infine, Renzi e il suo governo non sono stati da meno adoperandosi per la stesura del DDL Concorrenza all’interno del quale troviamo scopiazzata la parte relativa alle Assicurazioni.

Ad oggi, tuttavia, il DDL non è passato e la parte relativa all’obbligo di riparazione nelle carrozzerie convenzionate del tutto rimossa grazie al lavoro di una parte delle opposizioni.

RIASSUMENDO...

Riassumendo il governo Monti, Letta e Renzi hanno tentato con vari decreti di favorire le assicurazioni, tutti decreti che, però, ad oggi non sono passati

DDL SalvaItalia

Il primo decreto del Governo Monti in favore della stipula di convenzioni tra Assicurazioni e Carrozzerie, poi arenatosi e bocciato.

DDL Destinazione Italia

Più tardi anche il Governo Letta prova a inserire nel testo del Destinazione Italia la manovra di favoreggiamento delle assicurazioni nel vantare diritti circa la libertà di scelta di riparazione del proprio autoveicolo presso una carrozzeria piuttosto che un’altra. Anche questa volta il testo non passa e finisce nel dimenticatoio.

DDL Concorrenza

L’ultimo tentativo di Renzi ancora in corso con il DDL Concorrenza. La parte relativa all’obbligo da parte del cliente di riparare l’auto presso le carrozzerie convenzionate è stata bocciata e rimossa dal Disegno di Legge!


IN SOLDONI… ECCO GLI SVANTAGGI!

Terminata la breve parentesi legale eccoci giunti al nocciolo della questione. Qualcuno potrebbe chiedersi, d’accordo ma che c’è di male nello stipulare queste convenzioni? Lo vediamo subito…

Ecco un rapido sguardo su vantaggi e svantaggi dalle tre prospettive, quella delle Assicurazioni, dei Carrozzieri (e Meccanici) e, soprattutto, dei Clienti!

PER LE ASSICURAZIONI

Vantaggi e svantaggi degli assicuratori…

Vantaggi
  • Possibilità di vincolare il cliente a riparare l’auto presso carrozzerie convenzionate concedendo in cambio al cliente uno sconto ‘significativo’.
  • Possibilità di imporre alle carrozzerie convenzionate orari di lavoro sulle auto portate dall’Assicurazione.
  • Possibilità di imporre alle carrozzerie convenzionate i tariffari di lavoro sulle auto portate dall’Assicurazione.
  • Diritto di pretendere dalla carrozzeria convenzionata – salvo pochissime compagnie che la forniscono in proprio – la concessione dell’auto sostitutiva al cliente senza tuttavia comprenderla nella riparazione del danno.
  • Ulteriore margine di guadagno sui pezzi che l’assicurazione stessa fornisce alla carrozzeria convenzionata.
Svantaggi

Praticamente nessuno…

PER LE CARROZZERIE

Vantaggi e svantaggi dei carrozzieri…

Vantaggi
  • Aumento del volume di lavoro grazie alle auto portate dalle compagnie assicuratrici con cui si è convenzionati.
Svantaggi
  • Imposizione degli orari di lavoro (quante ore occorrono per la riparazione) sulle auto portate dalla compagnia assicuratrice.
  • Imposizione dei tariffari di lavoro (il costo della cosiddetta ‘manodopera’ ) sulle auto portate dalla compagnia assicuratrice.
  • Assenza di qualsiasi ricavo dall’acquisto dei pezzi che vengono invece forniti dall’Assicurazione.
  • Rimessa piena sull’auto sostitutiva che la Carrozzeria deve fornire completamente a proprie spese.
PER VOI CLIENTI

Vantaggi e svantaggi dei clienti…

Vantaggi
  • Se non avete una Carrozzeria di fiducia l’Assicurazione vi risolve il problema.
  • Godimento illusorio di uno sconto ‘significativo’ che, tuttavia, risulta inferiore allo sconto che vi avrebbe fatto una Carrozzeria (che siate cliente ‘fisso’ o nuovo poco importa) non convenzionata.
Svantaggi
  • Assenza completa di scelta sulla Carrozzeria in cui riparare la propria auto.
  • Ben più importante! La conseguenza naturale al sottopagamento dei carrozzieri da parte delle Assicurazioni e alla necessità di rientro del costo dell’auto sostitutiva: la vostra auto riparata più velocemente e con meno cura da parte del carrozziere (salvo il senso di responsabilità di poche Carrozzerie che in tal caso sembrano destinate, purtroppo, a chiudere battenti) e, dunque, la possibilità di vedersi riparare l’auto in maniera non perfetta se non approssimativa!

CONCLUDENDO…

Per concludere, non dimenticare di scegliere in piena autonomia. Nessuno può obbligarti – o insistere ‘ricattando’ in vario modo – a riparare la tua auto in un determinato posto anziché nella tua carrozzeria di fiducia. Se vuoi evitarti la grana di dover discutere con il tuo assicuratore – che ovviamente fa gli interessi della compagnia – porta la tua auto direttamente presso il tuo carrozziere di fiducia e fai aprire il sinistro direttamente da lui, altrimenti non cedere comunque alle lusinghe o ‘minacce’ della tua assicurazione che, ribadiamolo, non ha alcun diritto di esercitare la benché minima pressione!

CIO’ CHE C’E’ DA SAPERE!

La tua assicurazione proverà a costringerti a riparare l’auto presso una Carrozzeria convenzionata che ti sarà indicata da loro…

I disegni di legge finora proposti dai governi Monti, Letta e Renzi non sono stati approvati circa il diritto delle assicurazioni di condizionare la scelta del cliente riguardo alla Carrozzeria in cui far riparare la propria auto!

Se hai un carrozziere di fiducia porta tranquillamente la tua auto da lui, nessuno può obbligarti e allo stesso prezzo il lavoro sarà fatto senz’altro in modo migliore.

Share This